• Antò, fa caldo: Lancôme Énergie de Vie

    13 agosto, 2017 • Posted in Beauty, Skincare

    D’estate, specialmente quando il caldo si fa prepotente come quest’anno (se non ho rischiato di liquefarmi e scivolare indisturbata in un tombino è stato un miracolo), non amo utilizzare creme idratanti viso troppo nutrienti. Ti si appiccicano in faccia, sudi e trasudano, spostano il trucco (anche se ci si trucca poco), con il risultato che a metà giornata ci si trova con un budino in faccia e vabbè – sarà l’effetto glowy???! No, è sudore misto a glicerina!!

    Quest’anno mi sono data un occhio in giro ad inizio stagione, poi è iniziato l’inferno climatico e mi son detta: mi spruzzerei acqua termale e basta tutto il tempo, ma, aimè, non basta.

    Lo scorso anno Lancôme aveva lanciato una linea di prodotti freschi, leggeri ed energizzanti: Énergie de Vie, che lavora con tre estratti naturali come le bacche di goji, la melissa e la genziana.

    All’inizio la gamma era composta dal complesso liquido energizzante (Liquid Care), di chiara ispirazione orientale (è una sorta di “ampuole”/siero super idratante), da una crema più ricca e da un tonico. Quest’anno si è ampliata con delle maschere (da notte, esfoliante, purificante) e da un trattamento contorno occhi specifico.

    Io quest’anno mi sono buttata e ho provato il Liquid Care. Mi ci trovo benissimo: la mia pelle in estate è mista e questo trattamento liquido idratante svolge egregiamente il suo lavoro. E’ leggero ed idratante, non unge e non appesantisce. Di solito lo applico come primo step di idratazione e poi faccio seguire la crema con fattore protettivo. Unica pecca – ma è soggettivo, a meno che non siate sensibili – è la profumazione che personalmente trovo un filo eccessiva.

    Un altro prodotto che ho avuto modo di provare – grazie a delle mini taglie da Esser Bella – è la Sleeping Mask. La consistenza è fondente, molto morbida e leggera. La si può applicare in uno strato sottile tutte le notti prima di andare a letto (in questo caso la sostituisco alla crema notte), oppure in uno strato abbondante un paio di volte alla settimana rimuovendo dopo 10 minuti l’eccesso con una velina.

    Anche in questo caso sono rimasta piacevolmente colpita: per i mesi estivi è un ottimo compromesso alle creme eccessivamente ricche. Inoltre le mini taglie – pur non essendo economicamente convenienti – sono come sempre una buona soluzione per provare prodotti nuovi, che richiederebbero un impegno economico importante, con l’ulteriore vantaggio di essere facilmente trasportabili.

    E’ poi risaputo che ho dei problemi gravi con le mini taglie, che appena le vedo vado fuori di zucca e che quando Sephora ha deciso (FINALMENTE!!!) di portare anche in Italia la sezione Beauty to Go (per tutte le allocche come come) sono quasi svenuta davanti alla cassa. Son problemi questi, gravi!

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    2 comments
    Antò, fa caldo: Lancôme Énergie de Vie

    • Ciao cara, il tuo blog è bellissimo! Anche io ho quel siero-crema ma non riesce a piacermi del tutto, non so, ha una consistenza strana. Cmq lo testerò ancora perché si vede che è un ottimo prodotto, devo capirlo meglio 🙂

      bellezzaeverita.com

      • Gaia ha detto:

        Ciao cara, grazie mille!! Ti dirò, a me piace soprattutto ora che fa caldo, perché non è pesante e mi sento comunque idratata. È comunque molto leggera e la mia pelle è mista, se c’è bisogno di una crema più intensa sicuramente ci sono alternative migliori. Un’altra crema leggera che ho provato e che mi è piaciuta tanto è la Hydralife di Dior. Ma è davvero cara.. allora buttiamoci tutti sulla Sorbetto di Caudalie, che resta secondo me uno degli idratanti migliori sul mercato per pelli miste/periodo estivo! Tu cosa usi di solito? Hai provato qualcosa di interessante ultimamente?!